LACAVA FRANCESCO

Professore Associato 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (FIS/01)
Ateneo Università degli Studi di ROMA "La Sapienza" 
Struttura di afferenza Dipartimento di FISICA 
Recapiti Elenco recapiti telefonici
E-Mail francesco.lacava@uniroma1.it , francesco.lacava@roma1.infn.it

Orari di ricevimento

Martedì ore 12-13, oppure preferibilmente contattando indirizzo e-mail.

Curriculum

http://www.roma1.infn.it/people/lacava
Studi, Concorsi, Incarichi.
Borsa “Enrico Persico” dell’Acc. Naz. dei Lincei nel 1972.
Laureato nel 1976 con voti 110/110 e lode.
Ric. Universitario (concorso gruppo 85) nel 1983 presso Facoltà S.M.F.N., Univ. Roma.
Prof. Associato nel 1992, concorso gruppo B012 Fisica, chiamato presso Facoltà di S.M.F.N., Univ. Roma “La Sapienza”.
Ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale per le funzioni di Professore di Prima Fascia del Settore Concorsuale 02/A1 – Fisica Sperimentale delle Interazioni Fondamentali nel concorso bandito nel 2012.
Ha ricevuto nel 2015 il “Riconoscimento di eccellente insegnamento universitario” assegnato dalla Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’Università “Sapienza”.
Periodi al CERN: Summer student nel 1977; Scientific Associate settembre 1977 - luglio 1978; Fellow luglio 1980 - gennaio 1983; Scientific Associate aprile 1988 - settembre 1989.
Coordinatore Linea Scientifica I della Sez. INFN di Roma e membro della Commissione Scient. Naz. I dell’INFN dal 1995 al 2001.
E’ autore o coautore di più di 600 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali.
Attività Scientifica.
Tesi su Monte Carlo per simulazione di sciami e.m. usato in studi di calorimetri.
Dall’inizio (1977) nell’esperimento UA1 presso collider protone-antiprotone del CERN collaborando a proposta d’esperimento, costruzione rivelatore, presa dati, analisi. Ha partecipato a scoperta dei bosoni W± e Z0, a prima osservazione oscillazioni mesoni B0, a studi fisica protone- antiprotone di alta energia.
Ha lavorato a test di calorimetri U-Liquido caldo (TMP) per l’esperimento UA1.
Ha partecipato (1993-2005) all’esperimento KLOE presso la macchina e+e- DAPHNE dei Lab. Naz. di Frascati dell’INFN (costruzione della grande camera a fili dell’esperimento e presa dati). Ha curato il test su fascio di un prototipo di camera posto in campo magnetico.
Ha collaborato all’esperimento ATLAS presso LHC del CERN fin dall’inizio nel 1992. Ha studiato rivelatori per trigger di muoni con test di RPC su fascio e con sorgenti. Ha poi lavorato alla realizzazione, test e installazione delle camere di tracciamento (MDT) della stazione più interna del Barrel dello spettrometro per muoni. Ha partecipato alla presa dati dell’esperimento. L’analisi degli eventi osservati ha permesso lo studio delle interazioni protone-protone a 900 GeV e poi a 7, 8 e 13 TeV nel c.m.. Sono stati estesi alla massima energia finora raggiunta lo studio dei processi del Modello Standard e la ricerca di segnali di nuova fisica. Nel luglio 2012 l’esperimento ATLAS ha annunciato l’osservazione di un nuovo bosone con massa di 126 GeV compatibile con il bosone di Higgs previsto dalla rottura spontanea di simmetria del Modello Standard delle particelle elementari. Attualmente lavora alla realizzazione di un nuovo rivelatore di posizione (New Small Wheel) per la rivelazione di muoni in avanti dell’esperimento ATLAS.
Ha anche partecipato a studi per calorimetri adronici a doppia lettura (luce di scintillazione e Cherenkov).

Attività Didattica.
Corsi: Elettromagnetismo per la Laurea Triennale in Fisica, Metodi Sperimentali per le Particelle Elementari per la Laurea Magistrale in Fisica presso l’Università di Roma “La Sapienza”.
Tiene anche un corso di lezioni di Elettromagnetismo per il Percorso di Eccellenza in Fisica.
In precedenza ha tenuto i corsi di Termodinamica per la Laurea Triennale in Fisica e di Fisica Sperimentale I / Fisica Generale I per il Corso di Laurea in Chimica.