TREQUATTRINI FRANCESCO

Ricercatore 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (FIS/01)
Ateneo Università degli Studi di ROMA "La Sapienza" 
Struttura di afferenza Dipartimento di FISICA 
Recapiti Elenco recapiti telefonici
E-Mail francesco.trequattrini@uniroma1.it

Orari di ricevimento

Nel periodo delle lezioni: nell'ora precedente e in quella successiva alla lezione. Durante tutto l'anno: previo appuntamento su richiesta dello studente.

Curriculum

Francesco Trequattrini è nato a Terni ed ha ivi conseguito il diploma di maturità scientifica (60/60). Si è laureato in Fisica (110/110) nel novembre 1988 presso l’Università degli studi di Perugia.
Ha iniziato a svolgere attività di ricerca, usufruendo di borse di studio del C.N.R., presso il reparto di Acustica dello Stato Solido dell’Istituto di Acustica “O.M. Corbino”, con sede a Roma.
Nel dicembre 1993 è risultato vincitore di un concorso da ricercatore universitario di Fisica Generale presso la Facoltà d’Ingegneria dell’Università di Roma “La Sapienza”, afferendo inizialmente al Dipartimento di Energetica (fino al 1996) e poi a quello di Fisica.
È attualmente Ricercatore Confermato (S.S.D. FIS/01 Fisica Sperimentale) e svolge la propria attività didattica nel Consiglio di Area Didattica di Ingegneria Aerospaziale e di ricerca nel Dipartimento di Fisica.
È attualmente responsabile del laboratorio “Materiali per l’Energia”, presso il Dip. di Fisica dell’Università di Roma “La Sapienza”.
La sua attività sperimentale si svolge anche con misure (IR e EXAFS) presso laboratori nazionali e internazionali di luce di sincrotrone (SOLEIL a Orsay e ESRF a Grenoble, in Francia).
Dal 2014 è membro del Comitato Scientifico Internazionale della International Conference on “Internal Friction and Mechanical Spectroscopy” (ICIFMS).
Attività didattica
Dal 1997 ha tenuto con continuità, per affidamento, corsi di Fisica Generale per vari corsi di Laurea in Ingegneria.
Attualmente (a.a. 2016/2017) svolge il corso di Fisica I (9 CFU) per il Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale.
Ha sempre presieduto alle commissioni di esame relative ai corsi tenuti, partecipando anche alle commissioni di altri esami di Fisica Generale.
Ha inoltre partecipato a numerose commissioni di Laurea, sia per Lauree in Fisica (di I livello e Magistrali), sia per Lauree (di I livello e Magistrali) in Ingegneria Aerospaziale, Aeronautica, Spaziale e Astronautica.
È stato membro (2009 e 2010) del Nucleo di Valutazione della Facoltà di Ingegneria Aeronautica e dello Spazio.
Nel periodo 2010-2016 è stato membro della Giunta di Presidenza del Consiglio di Area Didattica di Ingegneria Aerospaziale e continua ad essere membro di numerosi Gruppi di Lavoro nel CAD, tra i quali quello che organizza e supervisiona le attività didattiche integrative previste per il “Percorso di Eccellenza” della laurea di I livello in Ingegneria Aerospaziale. Da novembre 2016 è membro dell'Osservatorio sulla Didattica del CAD di Ingegneria Aerospaziale.
Attività scientifica
L’attività di ricerca svolta, principalmente di tipo sperimentale, riguarda diverse argomenti di struttura della materia, con particolare riferimento alle tematiche di seguito elencate.
• Dinamica dell’idrogeno in:
- metalli bcc con impurezze interstiziali o sostituzionali (Nb-O-H, Nb-Ti-H);
- terre rare a struttura esagonale (Y-H, Sc-H);
- semiconduttori (Si-B-H, GaAs-Zn-H, InP-H);
- composti intermetallici (ZrV2Hx, sistemi Mg-Ni-C-Al)
- membrane amorfe per la purificazione dell’idrogeno (Ni0.6Nb0.4)100-xZrx
• Dinamica dell’ossigeno e di polaroni e transizioni di fase in superconduttori ad alta temperatura critica (YBa2Cu3O6+x, La2CuO4).
• Perovskiti ferroelettriche (PZT, NBT-BT) e conduttori ionici (BaCe1-xYxO3-y)
• Liquidi ionici.
• Materiali per catodi in batterie a ioni litio (LiCoPO4).
Ha partecipato a oltre 30 Conferenze Internazionali, con contributi sia in forma di posters, sia orali (anche su invito).
È coautore di oltre 100 pubblicazioni su riviste internazionali (con peer review) e di un capitolo su libro (“Tunneling Systems in Amorphous and Crystalline Solids”, Springer Ed.).
ISI WOS (marzo 2018) n. pubb.: 90; h-index: 13; n. cit. 692.
Scopus (marzo 2018) n. pubb.: 91; h-index: 13; n. cit. 678.
Google Scholar (marzo 2018) h-index: 15; i10-index: 24; n. cit. 880